Spaggiari Rita

 

Dopo il liceo si trasferisce a Milano, dove vive ancora oggi, per iniziare il suo percorso artistico all’Ateneo di Arti Applicate.
I casi della vita la orientano verso il mondo nascente della moda ed è lì, tra tessuti, colori e silhouette, che esprime la sua sensibilità estetica e la sua vena creativa finché, in questi ultimi anni, non sente la necessità di raccontarsi con maggiore libertà.
Comunicare il suo sentire diventa un bisogno e con la pittura dà forma ai suoi pensieri. Il percorso è lungo, ma trova soluzione nel soggetto che rappresenta al meglio la critica ai vizi della società in cui viviamo: nei «Ritratti Bestiali», una raccolta di 20 quadri, cerca nello sguardo e nella posa degli animali quella fierezza e quella sincerità di essere così e non diversi.
Gli animali non conoscono la menzogna né l’ipocrisia, e vivono nella natura rispettandola. La domanda che sempre più di frequente si pone infatti è: «Ma l’uomo… che razza di animale é?».